Quel giorno, quel locale, quell’incontro avrebbero cambiato la sua vita.

Lei era lì. Bella, diversa, da scoprire.
Lui, Marco, un ragazzo timido, giovane, sui 27 anni, uno che cerca di guardare oltre.

Entra, si guarda intorno. Quel periodo si era convinto che doveva cambiare una volta per tutte: aveva bisogno di una persona accanto, non si può stare soli per sempre. Le delusioni, la sua timidezza, il suo modo di essere sensibile, quel suo modo di essere anticonformista nella società; il preferire la sostanza alla forma senza sdegnare il bello, il suo essere solitario e tutti i suoi brutti difetti: in tutto questo l’universo femminile non ci sarebbe dovuto entrare. Ma ora no; era il momento di conoscere, di scoprire, di viverlo veramente quell’universo che lui amava tanto, forse troppo, a tal punto da spaventarlo, paralizzarlo.
Si sentiva rinchiuso in un cerchio, le sue storie sembravano sempre la copia di quelle precedenti, voleva cambiare il suo Karma. La sua evidente insicurezza lo condannava a donne sfuggenti, stronze, che apparentemente lo facevano sentire importante. Forse per loro era solo un gioco o una tattica. Donne capaci, intelligenti, sicure di loro, intraprendenti ma egoiste fino al midollo e con un bruttissimo carattere. Lui quel destino non lo voleva accettare. Così per un lungo periodo storie fugaci, superficiali, persone che a lui non interessavano veramente e neanche a loro interessava lui.

Quella sera appuntamento con una ragazza, infermiera, conosciuta alla clinica dove lavorava la sorella. Giorgia, era venuta lì per lui. Era carina, ci aveva parlato, poteva interessargli.

«Ciao Marco».
«Ciao Giorgia».
si guardano, Marco con un certo imbarazzo cerca di dire qualcosa:
«come stai? Che…».
«sono qui con le mie amiche…».
«ti piace il posto? ci eri mai stata?».
«No, carino…».
«il lavoro…ho saputo…».
«tutto bene. Scusa mi è arrivato un messaggio».
cazzo, non so che cazzo dire – pensa Marco
«allora che stavi dicendo Marco».
«eh…vado un attimo a vedere i miei amici ci vediamo tra poco».
«ok a dopo».

Che palle! Bo’ stavolta non faccio come al solito, non la sento…Lei non era Giorgia – rimugina tra sé e sé.

Quella sera però aveva un’aria diversa, qualcosa di speciale che lui sentiva dentro, ma non riusciva ad afferrare.

Non era consapevole di ciò che stava per accadere. Si volta. Per un attimo tutto si ferma, la realtà diventa un’immagine: la guarda, sente qualcosa, qualcosa che lo attira. Un suo amico parlava con Lei.
Un ragazzo biondo, alto, occhi azzurri, fisico statuario, il bello della comitiva.
A Marco non interessa, la cerca con lo sguardo, si avvicina e dice la prima cavolata che gli passa per la testa:
«ciao, come state bene insieme…»
Lei: ride..
Amico: ehhhe..

Dopo dieci minuti si trovava su un divano rosso, con i piedi poggiati sul bordo di un piccolo tavolino, a parlare con quella sconosciuta che sembrava così familiare…Due bicchieri di vino rosso quasi vuoti sul tavolino, tutto è così naturale, bello, nuovo, interessante, un sogno! E lei era così affascinante.

Dopo una anno pensa che è la donna della sua vita: La ama, è felice. Entrambi diventano migliori, crescono, si supportano, si ammirano, litigano, si criticano : si completano. Due vite diverse, due teste diverse, un unico desiderio da condividere: quello di stare insieme.
Fanno progetti per il futuro, si giurano amore eterno. Condividono tutto: amici, famiglie, problemi, gioie, difficoltà, intimità.
Poi che succede? Dopo anni qualcosa si rompe, nulla è come prima. L’ amore si trasforma, iniziano a farsi male. Poi sopraggiungono l’ odio, la guerra, le ripicche e alla fine l’indifferenza. Lei in realtà era come le altre, l’aveva solo nascosto meglio. Quel Karma che Marco pensava di aver superato ritorna, il cerchio si era solo allargato, l’inganno più sottile, nascosto, celato, ma in realtà si muoveva sempre in quel cerchio da cui lui avrebbe voluto fuggire.

L’ amore è una bella illusione? Esiste questa ciclicità nelle storie ? fisiologicamente ha un limite di tempo? In fondo, perché le persone si uniscono? Cos’è che crea questa forza irresistibile? Esiste l’amore eterno ? Esiste l’anima gemella o esistono tante anime affini? Esiste l’amore vero ?

Amore ma… ultima modifica: domenica,15 aprile 22:30, 2007 da nabladue
Condividi!










Inviare
More share buttons
Share on Pinterest
There are no images.