Expo 2015

Expo 2015 nutriamo il pianeta!

Questa è la dichiarazione d’intenti che potete trovare sul sito ufficiale di Expo 2015 a cui fanno eco le parole di Sergio Mattarella riportate subito sotto.

“Expo Milano 2015 è l’Esposizione Universale che l’Italia ospiterà dal primo maggio al 31 ottobre 2015 e sarà il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione. Per sei mesi Milano diventerà una vetrina mondiale in cui i Paesi mostreranno il meglio delle proprie tecnologie per dare una risposta concreta a un’esigenza vitale: riuscire a garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri.”
Cos’è Expo 2015?.
“L’aumento delle diseguaglianze tra paesi ricchi e popolazioni povere, in costante lotta per sopravvivere alla denutrizione, rende indispensabile l’adozione di un nuovo modello di sviluppo che modifichi questa inaccettabile tendenza, nel rispetto dei fondamentali valori riconosciuti e sanciti dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo”. Sergio Mattarella
Sergio Mattarella su Expo 2015.

Le grandi nazioni organizzatrici metteranno i poveri al centro dell’Esposizione Universale 2015?

Andiamo a vedere quali saranno gli interpreti e i protagonisti di questo grande evento.

Prima di tutto parteciperanno gli addetti del settore alimentare: produttori di generi alimentari, grandi marchi, distributori, operatori e aziende collegate in qualche modo alla produzione di generi alimentari.

In secondo luogo saranno protagonisti tutti quelli che possono trarre un guadagno dalle attività collaterali della fiera: alberghi, ristoranti, compagnie aeree e tutti quelli che operano nel settore turistico.

I turisti stranieri non mancheranno di certo, poiché con Expo 2015, avranno un ulteriore incentivo per visitare il già visitatissimo bel paese!

All’Esposizione Universale 2015 ci saranno i volontari, i lavoratori delle aziende partecipanti, quelli che otterranno un nuovo lavoro per qualche mese e potranno arricchire il loro curriculum, quelli che rifiuteranno perché per “pochi spicci non si muovono”.

Dopo aver dato uno sguardo ai produttori, vediamo quelli che saranno nelle file dei consumatori:

I protagonisti per eccellenza tra i cosumatori saranno quelli che amano il turismo enogastronomico e la cui passione è il cibo e il bere.
Questi personaggi quando escono la sera sono sempre alla ricerca di ristoranti nuovi da sperimentare, il loro passatempo preferito è banchettare insieme ad amici e conoscenti.

Ad Expo 2015 non mancheranno di certo le persone curiose per natura, alle quali interesserà ampliare le proprie conoscenze in materia di alimentazione: capire meglio come e cosa mangiamo e avere uno sguardo sulle prospettive future. Tra questi sicuramente ci sarà qualcuno che proverà un sentito interesse per i problemi della sostenibilità e della fame nel mondo.

A condire la storia di Expo 2015 interverranno i soliti “No”, quelli che dicono No a priori. In mezzo a loro ci sarà anche qualche “No” sincero e che basa la sua protesta su ragionevoli e reali motivazioni.

Come in ogni sceneggiatura che si rispetti, ad Expo 2015 saranno presenti anche i cattivi, quelli che trovano qualsiasi pretesto per mettere a ferro e fuoco una città anche solo per divertimento personale, con la stessa filosofia delle tifoserie violente del calcio. Quelli che distruggono solo per il piacere di farlo e che protestano, ma non sanno neanche perché stanno protestando. Gli immancabili complottisti ci illumineranno asserendo che i cattivi sono sovvenzionati dagli stessi organizzatori!

Come sempre ci saranno governo e opposizione: il primo a sponsorizzare l’evento, il secondo a trovare tutti i malfunzionamenti possibili per gridare: “sfiducia, dimissioni, facciamo cadere il governo!”. Ovviamente l’opposizione, come Pierino che disturbava in classe, non farà nulla per favorire la buona riuscita dell’evento.

Non mancheranno neanche corrotti e corruttori che con Expo 2015 avranno una buona occasione per lucrare.

Infine parliamo di un protagonista immancabile: l’italiano medio. Questa volta l’italiano medio diventerà un grande esperto di organizzazione di eventi, sicurezza, anticorruzione. Tutti sapranno cos’è andato storto, tutti sapranno perché è andato storto, tutti sapranno come si sarebbero potuti evitare i problemi, tutti sapranno come si sarebbe potuto creare un Expo 2015 perfetto.

I protagonisti di Expo 2015 saranno i poveri? ultima modifica: lunedì,4 maggio 10:58, 2015 da nabladue
Condividi!










Inviare
More share buttons
Share on Pinterest