PAROLE PAROLE PAROLE
“Alla Musica è propria qualsiasi mancanza di urbanità,specialmente per la proprietà, che hanno i suoi strumenti, di estendere la loro azione al di là di quel che si desidera, (sul vicinato) , per cui essa in certo modo s’insinua e va a turbare la libertà di quelli che non fanno parte del trattenimento musicale (…) È presso a poco come del piacere che dà un odore che si spande di lontano. Colui che tira fuori dalla tasca il suo fazzoletto profumato, tratta quelli che gli sono intorno contro la loro volontà…” (…) ”Fra i poeti non ci sono tanti cervelli leggeri (incapaci di occupazioni serie) come fra i musicisti”

Immanuel Kant “Antropologia dal punto di vista pragmatico”

L’uomo che non ha musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi è adatto a tradimenti, inganni e rapine;
i moti del suo animo sono spenti come la notte, e i suoi appetiti sono tenebrosi come l’Erebo:
non fidarti di lui. Ascolta la musica.

William Shakespeare “ Il mercante di Venezia” .

Parole, soltanto parole, parole tra noi.

Io sto con Siddharta: il nostro saggio amico d’Oriente, che una volta disse: «Le parole non fanno bene al senso segreto: ogni cosa diventa subito un po’ diversa, un po’falsata,un po’strampalata anzi, eppur questo è bene, anche con questo sono d’accordo,ciò che per un uomo è tesoro e saggezza, per l’altro ha sempre un tono di stoltezza»

Hermann Hesse “Il pellegrinaggio in Oriente” (frasi zen sulle parole)

Parole… ultima modifica: mercoledì,1 agosto 21:48, 2007 da nabladue
Condividi!










Inviare
More share buttons
Share on Pinterest
There are no images.