Brecht non può esser confuso con quelli che chiamiamo «scrittori di propaganda»: il rigore intellettuale e la coerenza morale di cui la sua vita fu una prova continua, lo escludono in modo assoluto; e per questo il suo teatro esercita una così grande influenza sulla nuova drammaturgia europea restituendo con naturale semplicità quest’arte alla sua funzione sociale e adeguandola alle nostre nuove necessità di uomini che sanno di avere, comunque, un futuro. (Luciano Lucignani) .
« Il detto che dolce e onorevole è morire per la patria può essere considerato solo come propaganda con determinati fini […] solo degli stupidi possono essere così vanitosi da desiderare la morte, tanto più che pronunciano simili affermazioni quando si ritengono ancora ben lontani dall’ultima ora. Ma quando la comare morte si avvicina, ecco che se la squagliano con lo scudo in spalla come fece nella battaglia di Filippi l’inventore di questa massima, il grasso giullare dell’imperatore.[5] »
Frasi di Bertolt Brecht.
Per chi sta in alto discorrere di mangiare è cosa bassa. Si capisce: hanno già mangiato.
Bertolt Brecht.
Non temete tanto la morte, ma più lo squallore della vita!
Aforismi di Bertolt Brecht.
Non credo che la scienza possa proporsi altro scopo che quello di alleviare la fatica dell’esistenza umana. Se gli uomini di scienza non reagiscono all’intimidazione dei potenti egoisti e si limitano ad accumulare sapere per sapere, la scienza può rimanere fiaccata per sempre, ed ogni nuova macchina non sarà che fonte di nuovi triboli per l’uomo. E quando, coll’andar del tempo, avrete scoperto tutto lo scopribile, il vostro progresso non sarà che un progressivo allontanamento dall’umanità.
Aforismi di Bertolt Brecht .
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi.
Frasi di Bertolt Brecht.
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Aforismi di Bertolt Brecht .
Chi combatte rischia di perdere, chi non combatte ha già perso.
Frasi di Bertolt Brecht.
Prima di tutto vennero a prendere gli zingari. E fui contento perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei. E stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, ed io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c’era rimasto nessuno a protestare.
Frasi di Bertolt Brecht.
Quando ci si trova davanti un ostacolo, la linea più breve tra due punti può essere una linea curva.
Aforismi di Bertolt Brecht .
Esitare va benissimo, se poi fai quello che devi fare.
Frasi di Bertolt Brecht.
Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore.
Frasi di Bertolt Brecht.
La predilezione della borghesia per i banditi si spiega con l’erroneo concetto: un bandito non può essere un borghese. Questo errore discende in linea retta dall’altro: un borghese non può essere un bandito.
Frasi di Bertolt Brecht.
« Lo ammetto: io
non ho speranza.
Il cieco parla di una via di uscita. Io
ci vedo.
Quando tutti gli errori sono esauriti
l’ultimo compagno che ci sta di fronte
è il Nulla »
Frasi di Bertolt Brecht.
Frasi e aforismi di Bertolt Brecht ultima modifica: mercoledì,6 agosto 14:45, 2014 da nabladue
Condividi!










Inviare
More share buttons
Share on Pinterest
There are no images.