Berlusconi lo ha ammesso: 20 anni di governo e non sono risuscito a fare nessuna riforma incisiva.

Però la colpa è stata dei comunisti, dei magistrati, di quelli di destra che si sono venduti e, forse (aggiunta mia), di qualche donna di troppo che lo ha distratto.

Ora siamo in crisi, ma quando c’era Lui al governo vivevamo nell’Eden. Sarà stato un caso che alla fine della Sua era, hanno dovuto chiamare un certo Monti a fare “la colletta” tra i cittadini Italiani per non mandare il paese in bancarotta.

In sostanza ha anche detto che basta andare 6 ore a settimana in televisione come Renzi o Salvini per avere successo politico.

Il pungente Fazio poi ha chiesto: “… ma ora che non ci sono i comunisti in italia (anche se lei sta vendendo il suo amato Milan ai Comunisti con gli occhi a mandorla) da chi dovrebbe difendere?” E Berlusconi serenamente ha risposto “Da Grillo ovviamente”.

Manzoni affida ai posteri l’ardua sentenza. Chissà se i posteri avranno il coraggio di osannarlo come eroe nazionale, confermando la mia tesi che i posteri non sono proprio adatti a dare le “ardue sentenze”!

Berlusconi: “20 anni di governo e non sono risuscito a fare nessuna riforma incisiva” ultima modifica: lunedì,25 maggio 11:19, 2015 da nabladue
Condividi!










Inviare
More share buttons
Share on Pinterest
There are no images.