Avevamo concluso il post precedente con la domanda: cosa ha permesso alla matematica e alla razionalità dei greci di superare culture che conoscevano il teorema di Pitagora prima di loro?

Si narra che un giorno Leonte, tiranno di Fliunte, chiese a Pitagora «Chi sei?» e lui gli rispose: «Sono un Filosofo
» e fu così che per la prima volta è stato pronunziato questo termine. (4)

Scienza senza filosofia = casa senza fondamenta

Quasi tutto il nostro sapere ha origine in Grecia, dalla filosofia : la fisica, l’empirismo, la logica, il diritto, la medicina. Basti pensare che i medici dei nostri giorni fanno ancora il “giuramento di Ippocrate”.
Il primo abbozzo di dimostrazione matematica l’ha lasciato Platone , oltre ad aver posto le basi per lo studio dei solidi geometrici; il contributo di Aristotele alla fondazione della scienza moderna è inestimabile.

La mia piramide del sapere è questa:

filosofiascienza

Le prime due sono le scienze basilari, senza cui la piramide non sta in piedi. Le ultime due hanno un grado maggiore di incertezza, sono più empiriche ed hanno bisogno del supporto della base. Potremmo costruire altre piramidi sostituendo le ultime due scienze ad esempio con chimica e biologia molecorale, collegare tra loro le scienze che formano il vertice superiore delle varie piramidi (es. biologia molecolare e medicina). Nella maggior parte dei casi il vertice superiore sarebbe costituito da più di due scienze, ma la base resta sempre la stessa e si regge in piedi anche da sola.

La filosofia è il mare che bagna tutte le terre. Le tocca tutte, ma non appartiene a nessuna in particolare, è libera e universale. Può anche non esserci, ma il mondo senza acqua non ha vita.

La matematica è ciò che da consistenza alla scienza: «Tutto ciò che non si condensa in un’equazione non è scienza» Einstain. La Fisica è strettamene legata alla matematica, la usa, mentre la filosofia detta i principi ed i fini di tutte le discipline.

Ad esempio la filosofia si chiede: cosa sono le entità matematiche?

Ancora i matematici stessi non sono concordi:

Per Platone e per i realisti matematici gli enti matematici esistono indipendentemente dalla mente umana.
I logici hanno tentato, invano, di basare tutta la matematica sulla logica.
I formalisti la considerano solo un linguaggio per rappresentare la realtà.

Mi sembra che la filosofia ha ancora molto da dire.

Come ha fatto Galileo a fondare la nuova scienza? Si è chiesto: cosa differenzia la scienza dalla non scienza? Quindi ha usato la filosofia. Se aprite la vostra impolverata enciclopedia universale, nella voce “filosofia”, troverete anche lui.

E ancora:
Werner Heisemberg 1958: Fisica e Filosofia. Il famosissimo principio d’indeterminazione della meccanica quantistica non convinceva. Lo scienziato ha dovuto dare una base filosofica alla sua teoria che altrimenti sarebbe rimasta incompleta.

«Sans les mathématiques on ne pénètre point au fond de la philosophie. Sans la philosophie on ne pénètre point au fond des mathématiques. Sans les deux on ne pénètre au fond de rien.»

Senza la matematica non si può conoscere a fondo la filosofia. Senza la filosofia non può conosere a fondo la matematica. Senza entrambe non si può conoscere a fondo nulla.

Gottfried Leibniz

Questa volta le domande sono:

pensate che si potranno mai basare tutte le scienze direttamente sulla matematica?

Come mai al giorno d’oggi la filosofia non ha più l’importanza che aveva nel mondo greco? Come mai quando si parla di Filosofia molte persone fuggono?
Perchè molti “uomini di scienza” non comprendono e “snobbano” la filosofia?

La piramide delle scienze ultima modifica: lunedì,9 aprile 20:22, 2007 da nabladue
Condividi!










Inviare
More share buttons
Share on Pinterest