Io ancora non è capito se il tempo è circolare o lineare?
Non ha molta importanza.
Perché?
Perché anche se fosse una retta il suo destino sarebbe quello di chiudersi all’infinito.
Come?
La retta non è altro che una circonferenza di raggio infinito con curvatura nulla.
Sì ma, il tempo ha mai avuto uno zero, un’origine?
Forse.
Cosa c’è dietro di noi?
L’orizzonte, L’orizzonte degli Eventi.
Parla più chiaro non ti capisco.
Tutto iniziò in quell’instante. Ti ricordi: l’esplosione. Il famoso Big Bang.
La luce continua a propagarsi da quel punto formando una specie di cono
e noi siamo solo degli osservatori nel vertice di quel cono.
Il passato è il cono che sta dietro di noi, il futuro è il cono che si allunga.

“Non c’è quindi da stupirsi se Roger Penrose ed io” – afferma Stephen Hawking – “ abbiamo potuto dimostrare che, nel modello matematico della Relatività Generale, il tempo deve avere un inizio nel cosiddetto Big Bang. Un ragionamento analogo dimostra che il tempo ha una fine, la quale si verifica quando le stelle e le galassie collassano per la loro stessa gravità, formando buchi neri. Abbiamo aggirato l’antinomia kantiana della ragion pura abbandonando il suo assunto implicito: che il tempo abbia significato indipendentemente dall’Universo”.

Quindi la struttura temporale dell’Universo è la seguente:

0 tempo 0 tempo 0 tempo 0 tempo 0 tempo 0

La fine coincide con l’inizio: un altro cerchio.
Allora il tempo è circolare, ma è rinchiuso nell’universo?
Dunque il tempo non esiste indipendentemente dall’Universo, ma la sua ciclicità ne scandisce l’esistenza. Come possiamo chiamare l’alternanza di 0 e tempo allora?
Non è essa stessa tempo? L’alternanza non è un’affezione del tempo?
Potrei escludere che ci sia un tempo esterno all’osservatore?
Non mi sembra trascurabile come dubbio: se ci fosse un’entità esterna a noi, che potesse osservare il nostro Universo, vedrebbe l’enorme cerchio: l’eterno alternarsi di espansione e contrazione, nascita e morte, Bene e Male.
Allora cos’è che non va?
Non lo so, ma c’è qualcosa che non torna.
Ok fino qui non ho capito nulla. Vorrei chiederti un’altra cosa.
Dimmi. Cercherò di essere più chiaro, per quello che posso.
Sarà mai possibile andare indietro nel tempo?
Tipo il film Ritorno al Futuro?
Sì.
Sempre secondo Hawking potrebbe essere possibile se la curvatura dello spazio-tempo (definita dalla Relatività generale) fosse talmente elevata da consentire ad un’ astronave di tornare allo stesso punto prima di essere partita. Per ottenere questo lo spazio-tempo andrebbe distorto notevolemente. Senza entrare nei dettagli dovremmo creare dei cunicoli temporali incurvando lo spazio-tempo con delle macchine.
Quindi il linea teorica è possibile?
Se lo dice uno dei più grandi fisici del secolo…
Anche se mi viene un altro dubbio: ammettiamo che sia possibile. Nel futuro riusciremo a tornare indietro nel tempo. Ma se futuro e passato sono collegati e nel futuro hanno inventato la macchina che permette di andare indietro nel tempo, perché quelli del futuro non sono arrivati da noi? O sono già tra noi?
Bo’. Per ora è solo fantascienza. E non ho capito nulla anche stavolta.
Appunto.
Vabbè dai… basta parlare, ascoltiamo un po’ di tempo…

spartito e tempo

Tempo e Universo… ultima modifica: mercoledì,9 maggio 15:53, 2007 da nabladue
Condividi!










Inviare
More share buttons
Share on Pinterest