Analizzando la questione Grillo dal punto di vista della comunicazione, si capisce benissimo che Beppe Grillo usa una comunicazione ad alto contenuto retorico e sofistico:
attrae le persone con slogan facili e propagandisti (tipico della politica), mentre si vuole presentare come anti-politico (urlano però “Italiani”).

Beppe GrilloIn alcuni atteggiamenti Beppe Grillo ricorda i demagoghi della Grecia di Platone e Socrate (anche se i demagoghi di allora, erano molto colti e non dicevano parolacce).

Da quello che ho potuto constatare personalmente sul problema dell’ energia ha messo in giro molte falsità e ora la gente pensa che arriva un Grillo con la bacchetta magica a risolvere i problemi energetici. Spesso, le sue tesi sono sostenute da ricercatori, quantomeno discutibili, che parlano in maniera assai poco consona a professionisti della ricerca scientifica.
Le informazioni che fornisce il blog di Beppe grillo (e Grillo stesso), spesso, sono poco attendibili e false.
Grillo fa leva sui malcontenti e sulla critica situazione italiana per accaparrarsi i consensi, ma, a volte, sembra che continui unicamente a vendere i propri spettacoli.

Beppe Grillo è stato spesso criticato per avere l’atteggiamento di chi predica bene e razzola male.

Beppe Grillo difende con forza lo sviluppo sostenibile e la razionalizzazione dei consumi energetici e poi compra ed utilizza Ferrari, Porche e barche a motore (anche se ora dice di non possederle più ).
Pesanti critiche gli sono state rivolte anche quando si avvalse del cosiddetto “condono tombale” promosso dal governo Berlusconi e da lui più volte criticato in quanto premiava gli evasori.

Il comico Daniele Luttazzi, in un discusso articolo pubblicato sul sito della rivista MicroMega il 13 settembre 2007 ha affermato: il V-Day “fa acqua da tutte le parti”, poiché è assurdo “pensare che una legge possa risolvere la pochezza umana”. Pur offrendo un contributo all’informazione nazionale, Grillo illuderebbe gli ascoltatori con soluzioni demagogiche, politicamente inutili o controproducenti.

In una recente intervista al Corriere della sera Dino Risi, che lo ha diretto in un film, ha dichiarato che Beppe Grillo è più attore adesso che quando girava film. Secondo Risi, Grillo non crede affatto a ciò che dice e scrive quotidianamente nel blog.

Il 30 aprile 2008 l’Agenzia delle Entrate ha reso consultabile su internet il reddito imponibile dei cittadini che hanno presentato la propria dichiarazione dei redditi per l’anno 2005. Beppe Grillo ha contestato la pubblicazione dei dati, probabilmente perché la sua dichiarazione era di 4.5 milioni di euro.

Beppe Grillo ultima modifica: giovedì,10 luglio 13:41, 2008 da nabladue
Condividi!










Inviare
More share buttons
Share on Pinterest