Questa malattia, questo virus, ha cambiato le persone

Containment è una serie televisiva statunitense trasmessa dal network “The CW” dal 19 Aprile al 19 Luglio 2016. La serie segue un’epidemia scoppiata ad Atlanta, la città viene divisa da un cordone, dove una parte di popolazione è in quarantena e le persone sono costrette a lottare per sopravvivere.

Quarantena_Containment


La situazione nella zona chiusa è drammatica e gli abitanti sono costretti ad una convivenza forzata con il virus in un’area totalmente abbandonata a se stessa, che perde ogni caratteristica del vivere civile contemporaneo. Da quest’area ovviamente non può entrare ed uscire nessuno, creando una simmetria e, allo stesso tempo, una grande distanza, tra il mondo entro i confini del cordone e quello esterno.
Riporto le profetiche parole del coprotagonista Jake Riley che chiudono la serie, che non possono non condurre ad un parallelismo con ciò che stiamo vivendo:



«Nel quartiere in cui sono cresciuto poche cose cambiavano.
La gente se ne andava raramente e non si arricchiva quasi mai.
Non uscivano mai dal loro status quo.
Quando morivi, eri la stessa persona di quando eri nato.

Questa malattia, questo virus, ha cambiato le persone.

Ha fatto sì che tutti noi vedessimo le cose diversamente.
Alcuni sono caduti sotto il peso della pressione.
Le difficoltà che hanno affrontato hanno tirato fuori il loro lato peggiore.
Altri, invece, sono cresciuti sorprendendo loro stessi.

Si sono formate nuove alleanze, a volte piuttosto improbabili.
Nella ricerca della verità qualcuno non ha trovato solo risposte, ma anche il perdono.
Il concetto stesso di “famiglia” e stato rivisto.
A volte in meglio. E poi, ci sono quelli che hanno dovuto scegliere tra il cuore e il dovere, ma alla fine hanno trovato il modo di scegliere entrambi.

Questo isolamento mi ha cambiato, l’unica cosa che non credevo di trovare
in mezzo alla tristezza, alla malattia e alla morte, era proprio l’amore.

E proverò a onorarlo diventando uno di quelli che crescono. Ti amo, Katie.»

Leave a Reply