Npensieri banner

🌟 "Cari lettori, il nostro sito npensieri.it vive grazie alla passione e alla condivisione.

Siamo una comunità senza scopo di lucro, che crede nel potere delle parole e delle idee. Se trovi valore in quello leggi, ti invitiamo a condividerlo sui tuoi social o con i tuoi amici.

Ogni condivisione è un seme che aiuta a crescere la nostra comunità e a diffondere parole che possono ispirare. Grazie per essere parte di questo viaggio! 🌱

Usa il tasto qui sotto per condividere sul tuo social preferito!"

3 Gennaio 2024
Nabladue
Tempo di lettura: 4 minuti

Il Paradosso del Relativismo e la nuova Intolleranza

In un'era in cui il relativismo culturale e morale sembra dominare il panorama intellettuale dell'Occidente, ci troviamo di fronte a un paradosso : anziché promuovere la tolleranza e l'accettazione, il relativismo sta potenzialmente alimentando nuove e aggressive forme di intolleranza verso il pensiero altrui.

Relativismo, isolamento, Intolleranza dogmatismo

Cos'è il Relativismo ?

Il relativismo è una corrente di pensiero filosofico e culturale che sostiene l'idea secondo cui la verità, i valori morali e la percezione della realtà sono soggettive e variano in base al contesto sociale, culturale, storico e personale. Questo concetto si oppone all'idea di verità assoluta o universale, sostenendo invece che ciò che è "vero" o "giusto" varia da persona a persona, da cultura a cultura e da epoca a epoca. In altre parole, per il relativista non esiste una verità assoluta, un centro di gravità permanente a cui fare riferimento.

Possiamo delineare tre principali ambiti a cui si applica il relativismo:

Relativismo Cognitivo: Sostiene che ciò che consideriamo vero dipende dal nostro punto di vista, dalla cultura e dal contesto storico in cui siamo nati.

Relativismo Morale: Afferma che i giudizi etici e morali sono basati sulle norme sociali e culturali di un individuo o di un gruppo e non su principi morali universali e indipendenti dal tempo.

Relativismo Culturale: Le pratiche, le credenze e i valori di una cultura devono essere compresi e valutati nel contesto di quella specifica cultura. Non si possono giudicare i valori di un'altra cultura stando al di fuori di essa.

Occorre precisare che il relativismo non è una corrente filosofica ben delineata, ma si presenta con diverse forme. Possiamo catalogare come relativistiche le seguenti visioni filosofiche: sofistica, indifferentismo, nichilismo, mobilismo, pirronismo, soggettivismo, individualismo, pensiero debole, pragmatismo. (Filosofie relativiste)

I problemi del relativismo

Una delle principali critiche che vengono mosse alle filosofie relativiste riguarda l'adesione al dogma che postula la non esistenza di verità universali.

Per prima cosa, il relativismo è vittima di un paradosso logico: infatti affermare che non esistono verità assolute, è in sé una verità assoluta. Per questo il relativismo è in fondo una sorta di assolutismo: mentre sostiene che tutte le opinioni sono valide, conduce implicitamente a una forma di dogmatismo, in cui si rifiutano le altre visioni assolute.

Da un punto di vista pratico, il relativismo, affermando che non esistono verità assolute o universali, può portare a una sorta di indeterminatezza cognitiva. Senza un terreno solido su cui basare i nostri ragionamenti e le nostre convinzioni,  potremmo trovarci di fronte all’impossibilità di definire norme e valori condivisi.

Poiché questa prospettiva implica che ogni sistema etico è soggettivo, potrebbe essere difficile condannare pratiche considerate immorali. Questo, se preso alla lettera, potrebbe portare a a giustificare comportamenti palesemente dannosi o ingiusti. Il relativismo può quindi provocare la  disgregazione di qualsiasi fondamento morale.

Infine, il relativismo potrebbe rendere impossibile prendere decisioni in ambito giuridico, politico e sociale. L'assenza di criteri universali rende difficile raggiungere consensi o stabilire politiche efficaci, poiché ogni prospettiva è considerata vera.

Il paradosso del relativismo intollerante verso le opinioni altrui

Eppure, tutti questo aspetti negativi, potrebbero essere bilanciati dalla nobile aspirazione del relativismo a riconoscere e rispettare la diversità di pensiero.

In teoria, il relativismo dovrebbe condurre a una società più aperta e accogliente, dove ogni punto di vista è valido e meritevole di considerazione.

Tuttavia, nella pratica, il relativismo dei nostri tempi spesso sfocia in una forma di intolleranza verso le opinioni altrui.

Nel contesto del dibattito, tendiamo a mostrare una crescente intolleranza verso chiunque detenga opinioni diverse dalle nostre. Questa crescente insofferenza può, a sua volta, comportare la chiusura del dialogo e la cancellazione di qualsiasi opportunità per un confronto costruttivo.

In una società relativista, il dialogo basato sull'ascolto reciproco e sulla discussione aperta rischia di essere sostituito da monologhi tra sordi, dove l'obiettivo non è più comprendere l'altro, ma piuttosto affermare la propria visione come l'unica accettabile.

Questo fenomeno sta contribuendo alla polarizzazione e alla frammentazione della società.

Questa polarizzazione genera divisioni sempre più profonde tra le persone e contribuisce all'isolamento degli individui all'interno della società.

Una nuova forma di intolleranza

La fine del dogmatismo, invece di lasciar spazio all’incertezza e all’apertura mentale, ha lasciato il posto ad una nuova forma di intolleranza.

Nell’era del dogmatismo, ci si scontrava tra gruppi afferenti a diverse ideologie.

Nell’era del relativismo moderno, ogni individuo cerca di imporre la propria visione del mondo sugli altri.

Il concetto di verità assoluta, invece di essere stato spazzato via, vive all’interno di ogni individuo.

Invece di abbatte la credenza in una verità assoluta, il relativismo ha racchiuso la verità nella monade, nel singolo individuo.

Ogni monade rappresenta un piccolo universo di pensiero isolato che non interagisce con gli altri e cerca principalmente di imporre la sua prospettiva come verità suprema. In molte occasioni, queste monadi hanno difficoltà persino a concepire l'esistenza delle altre prospettive, dando così vita a una polarizzazione e a una frammentazione sociale sempre più accentuate.

 

Arrivati a questo punto, sarà ancora possibile aprire delle finestre per consentire la comunicazione tra le diverse prospettive?

Sarà mai possibile trovare un modo per confrontarsi in un vero dialogo basato su un reale scambio, anziché su  continui tentativi di imporre le proprie idee ?

 

 

 


*Filosofie relativiste

  1. Indifferentismo: L'indifferentismo afferma che tutte le opinioni e le prospettive sono ugualmente valide, senza alcuna distinzione tra verità o falsità. Questo può portare alla svalutazione della ricerca di una verità condivisa.
  2. Nichilismo: Il nichilismo sostiene che la vita e la realtà non hanno significato intrinseco, e quindi tutte le convinzioni sono prive di valore. Questo può portare a una profonda crisi di significato esistenziale.
  3. Mobilismo: Il mobilismo suggerisce che le convinzioni umane sono instabili e possono cambiare facilmente, spesso influenzate dal contesto circostante. Questa prospettiva mette in dubbio la stabilità delle convinzioni.
  4. Pirronismo: Il pirronismo è una forma di scetticismo radicale che mette in dubbio la possibilità di conoscenza o verità assolute. Questo atteggiamento può portare a una continua ricerca di risposte senza mai raggiungerle completamente.
  5. Soggettivismo: Il soggettivismo afferma che la verità è determinata dalla percezione o dalla prospettiva soggettiva di ciascun individuo. Questo può portare a una varietà di punti di vista contraddittori senza una base oggettiva.
  6. Individualismo: L'individualismo sostiene che ogni individuo ha la sua propria verità personale e le sue regole morali, indipendentemente dalla società o dalla cultura. Questo può portare a un'accentuazione dell'autonomia individuale, ma può anche portare a conflitti culturali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram