Camminare

Camminare è, ad ogni passo, un incontro con noi stessi.

R. Tagore

Camminare è forse, mitologicamente, il gesto più comune, e quindi il più umano.

Roland Barthes – Aforismi sul camminare

Il viaggio a piedi, in solitaria, pone l’uomo di fronte a se stesso, lo libera dal vincolo del corpo, dall’ambiente abituale che lo trattiene all’interno di una visione del mondo scontata, ragionevole e condiziona…

Il camminare da solo mi mette a nudo e mi induce a pormi quesiti sulla mia vita e i miei progetti. E poi tutti questi incontri mi affascinano. La fame di conoscenza mi sospinge quasi quanto il piacere di camminare.

Bernard Ollivier – Frasi sul camminare




Troverai più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le rocce ti insegneranno cose che nessun maestro ti dirà.

Bernardo di Clairvaux – Aforismi sul camminare

Camminando si apprende la vita

camminando si conoscono le persone

camminando si sanano le ferite del giorno prima.

Cammina, guardando una stella

ascoltando una voce, seguendo le orme di altri passi.

Cammina cercando la vita,

curando le ferite lasciate dai dolori.

Niente può cancellare il ricordo

del cammino percorso.

Ruben Blades – Aforismi sul camminare

I monti sono maestri muti e fanno discepoli silenziosi.

Goethe – Frasi sul camminare

Mai ho pensato, ho vissuto, sono stato vivo a me stesso, se così posso dire, come in quei viaggi che ho fatto a piedi e da solo.

Jean Jaques Rousseau – Pensieri sul camminare

Agisco, penso, sogno, cammino, dunque vivo. Se camminare favorisce l’immaginazione, pensare camminando è più aleatorio. Il volo di un’aquila, la corsa di una nuvola, la fuga di una lepre, un crocevia spostato, il profumo stordente di un fiore sconosciuto, il richiamo di un pastore o l’infinito incresparsi di dune: tutto quello che si deve, si sente, si ascolta, ostacola la continuità della riflessione e favorisce il sogno.

Bernard Ollivier – Frasi sul camminare

Camminare è scuola di vita: durante un’escursione, come nella vita, ci sono tante salite, poche pianure e le discese, apparentemente facili, appaiono spesso molto più dure delle tanto temute salite.

Giovanni Cecconi – Frasi sul camminare

Noi viandanti siamo tutti così. La nostra smania di vagabondaggio e di vita errabonda è in gran parte amore, erotismo. Il romanticismo del viaggio è per metà nient’altro che attesa dell’avventura. Ma per l’altra metà esso è impulso inconsapevole a trasformare e a dissolvere l’elemento erotico. Noi viandanti siamo abituati a coltivare i desideri amorosi proprio per la loro inappagabilità, e quell’amore che apparterrebbe alla donna noi lo dissipiamo profondendolo al villaggio e alla montagna, al lago e alla voragine, ai bimbi sul sentiero, al bove sul prato, all’uccello e alla farfalla. Noi liberiamo l’amore dall’oggetto, l’amore da solo ci è sufficiente, così come nel nostro vagare non cerchiamo la meta, ma solo il godimento del vagabondaggio per se stesso, l’essere in cammino

Hermann Hesse – Aforismi sul camminare

Io camminerò tanto che poi i piedi mi faranno male io camminerò …..

Zucchero – Frasi sul camminare

Viandante, il sentiero non è altro che le orme dei tuoi passi. Viandante, non c’è sentiero, il sentiero si apre camminando.

Antonio Machado – Pensieri sul camminare

Tu credi di liberarti raggiungendo le montagne. Tu fuggi ma il tuo desiderio di libertà èun’illusione. Resta qui per distruggere le illusioni del tuo spirito.

Milarepa – Aforismi Buddhisti – Frasi sul camminare



Nel mezzo del cammin di nostra vita…

Dante – Frasi sul camminare

Forse la percezione del mondo non dipende dai luoghi, ma dall’andatura. Se vai lento, ovunque tu sia nella fascia temperata del Globo, le tue notti si popoleranno di grilli, belati, fumo di legna, erbe aromatiche, stelle. D’inverno ti addormenterai circondato di luce lunare fredda, odore di lana infeltrita e letame, tè bollenti e sogni caldi, quelli dove le persone hanno odore e sapore. In una parola, la vita.

Paolo Rumiz – Aforismi sul camminare

CANTO DELLA STRADA

A piedi e con cuore leggero m’avvio per libera strada,

In piena salute e fiducia, il mondo offertomi innanzi,

Il lungo sentiero marrone pronto a condurmi ove voglia.

D’ora in avanti non chiedo più buona fortuna, sono io la buona fortuna

D’ora in avanti non voglio più gemere, non più rimandare, non ho più bisogno di nulla,

Finiti i lamenti celati, le biblioteche, le querule critiche,

Forte e contento m’avvio per libera strada.

Walt Whitman – Aforismi sul camminare

Camminare per me significa entrare nella natura. Ed è per questo che cammino lentamente, non corro quasi mai. La Natura per me non è un campo da ginnastica. Io vado per vedere, per sentire, con tutti i miei sensi. Così il mio spirito entra negli alberi, nel prato, nei fiori. Le alte montagne sono per me un sentimento

Reinhold Messner – Frasi sul camminare

Chi vuol ben camminare all’alba s’ha da alzare, con se poco portare, a passo ugual marciare, le vie farsi indicare e tutti i guai e i mali scordare.

Adagio popolare toscano – Pensieri sul camminare

O sole, entrami luminoso nel cuore,

o vento, disperdi con il tuo soffio pene e malanni!

Non conosco sulla terra gioia più profonda

dell’essere in viaggio in paesi lontani

Verso la pianura dirigo i miei passi,

il sole deve bruciarmi, il mare rinfrescarmi;

per partecipare alla vita della nostra terra

dischiudo festosamente tutti i miei sensi

E così ogni giorno novello deve

indicarmi nuovi amici, nuovi fratelli,

finchè senza pena posso mettere in luce ogni energia,

essere amico e ospite di tutte le stelle.

Hermann Hesse – Aforismi sul camminare

La cultura del passo placa i tormenti dell’effimero. Nel momento in cui ci si getta lo zaino sulle spalle e la scarpa appoggia sui ciottoli della strada, la mente si disinteressa delle ultime notizie. Quando percorro a piedi trenta chilometri al giorno, calcolo in anni il mio tempo; quando in aereo ne faccio tremila, calcolo in ore la mia vita.

Regis Debray – Pensieri sul camminare

Nessuno può invece, se non l’ha provato, sapere cosa sia l’arrivo ad una città famosa e

bella, dopo giorni e giorni di viaggio con i mezzi millenari di locomozione (a piedi o a cavallo), quando la città stessa appare prima lontana all’orizzonte quando piano, piano se ne cominciano ad individuare i monumenti più celebri, e quando prima di penetrare noi in lei, essa ci è penetrata dolcemente, con tutto il suo fascino d’una personalità quasi umana, nell’animo.

Fosco Maraini – Frasi sul camminare