L’ombra: il nostro lato oscuro e nascosto

Fai amicizia con la tua ombra

Ognuno di noi è seguito da un’ombra. Meno questa è incorporata nella vita conscia dell’individuo tanto più è densa e nera.
L’incontro con se stessi è una delle esperienze più sgradevoli alle quali si sfugge proiettando tutto ciò che è negativo sul mondo circostante.
L’uomo senz’ombra è il tipo d’uomo più frequente, che vaneggia d’essere soltanto ciò che preferisce sapere di sé.
Carl Gustav Jung.

Quanto conosci te stesso ?

L'ombra

L’ombra, il lato oscuro di noi stessi

Se sei come la maggior parte delle persone, probabilmente hai un’idea precisa dei tuoi desideri, dei tuoi valori, delle tue convinzioni e delle tue opinioni.

Hai un codice etico personale che scegli di seguire e che ti permette di essere una persona che si considera “buona”.

Se c’è una cosa che puoi sapere in questo mondo, è sicuramente chi sei.

Ma se ti sbagliassi?

E se tutto ciò che hai imparato a credere di te stesso, della tua moralità e di ciò che ti spinge non fosse un riflesso accurato di chi sei veramente?

Hai mai detto o fatto qualcosa, per lo più d’impulso, di cui poi ti sei pentito e ti sei chiesto perché hai agito in quel modo?

È quella domanda “Perché?” che indica la presenza di un punto cieco. E anche se il motivo della tua reazione può essere stato ovvio (forse anche “giustificato”), la mancanza di controllo che avevi su te stesso tradisce l’esistenza di un’altra persona in agguato sotto la tua idea attentamente costruita di chi sei. La persona “furtiva e ostile” che hai incontrato quel giorno è proprio la tua ombra.

L’ombra

L’ “ombra” è un concetto coniato per la prima volta dallo psichiatra svizzero Carl Jung che descrive quegli aspetti della personalità che scegliamo di rifiutare e reprimere. Per un motivo o per l’altro, tutti noi abbiamo delle parti di noi stessi che non ci piacciono – o che pensiamo che non piaceranno alla società – così spingiamo quelle parti giù nella nostra psiche inconscia. È questa raccolta di aspetti repressi della nostra identità che Jung ha definito la nostra ombra.

L’ombra è un problema morale che mette in discussione l’intero ego-personalità, perché nessuno può diventare consapevole dell’ombra senza un notevole sforzo morale. Diventarne consapevoli significa riconoscere gli aspetti oscuri della personalità come presenti e reali. Questo atto è la condizione essenziale per qualsiasi tipo di conoscenza di sé.

3 Comments

  1. Pietro Andrenacci 3 Marzo 2012
  2. Marina SatyaPranidhana 20 Marzo 2012
  3. Paolo S. 28 Aprile 2012

Leave a Reply

error: Content is protected !!